L'Arancio, dolce e amaro - Stelle degli Iblei

Stelle degli Iblei
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Arancio, dolce e amaro



Prima pubblicazione Giugno 2012 - © Giada Scarnato
All rights reserved. Tutti i diritti sono riservati. E' vietato riprodurre, anche solo parzialmente, anche citando la fonte, il contenuto di questa pagina.




E' un elegante alberello da tutti conosciuto per la dolcezza dei suoi frutti e il delicato profumo dei suoi fiori bianchi.
Entrambe le varietà sono originarie dell'Asia (sud orientale) ma, mentre l'arancio amaro è stato introdotto nell'Italia meridionale, probabilmente, dai crociati, l'arancio dolce vi fu introdotto dagli Arabi.
Oggi l'albero delle arance è diffuso specialmente in Sicilia e se ne utilizzano entrambe le varietà sia in fitoterapia sia in gastronomia.
Anticamente l'arancio, considerato come albero dell'abbondanza perché dà frutti e fiori contemporaneamente, era tenuto in gran conto dai nobili in quanto i suoi frutti erano riservati solo alle loro tavole.
L'arancio dolce è anche oggi considerato una delle piante fruttifere più preziose visto il largo uso che se ne fa: dal consumo dei suoi deliziosi e aromatici frutti alle essenze prodotte per pasticceria (acqua di fiori d'arancio) e profumeria.

In cucina l'arancio dolce è ottimo consumato in spremute, insalate, marmellate (anche con le arance amare), liquori ed altro ancora, previo accertamento che i suoi frutti non siano stati trattati con insetticidi!

A scopo terapeutico, invece, dell'arancio dolce si utilizzano i frutti (maturi) mentre dell'arancio amaro si utilizzano le bucce dei frutti, le foglie (fatte seccare all'aria e al sole), la corteccia e i fiori, raccolti prima dell'apertura, in giornate asciutte e fatti seccare in appositi graticci. Foglie e bucce si conservano in sacchetti di carta al riparo della luce, i fiori si conservano in vasetti di vetro ermeticamente chiusi.
I principi attivi contenuti nell'arancio lo indicano come pianta ad azione calmante sul sistema nervoso e leggermente ipnotizzante; viene prescritto contro il singhiozzo, il vomito, il cardiopalma e l'insonnia. I suoi frutti, ricchi di vitamine C, A, PP, B ed E, sono consigliati a coloro che soffrono di scorbuto, avitaminosi, di fragilità capillare, ai convalescenti, contro le disfunzioni epatiche, come vermifugo e antisclerotico. In particolare l'infuso di fiori di arancio amaro giova ai sofferenti di nervosismo, di emicrania, di insonnia (anche dei bambini); grazie alle sue virtù cardiotoniche, eupeptiche e digestive con l'arancio amaro si prepara anche un buon tè, utile come calmante nei dolori di stomaco. Inoltre la vitamina C presente nei frutti dell'arancio dolce lo rende adatto come integratore alimentare per i bambini in età dello sviluppo, favorendone l'assimilazione di calcio e fosforo.
In cosmesi la polpa schiacciata dei frutti di arancio e applicata sul viso è un eccellente antirughe mentre il succo dei frutti dell'arancio amaro, salato e applicato sulla pelle, aiuta ad attenuare le lentiggini.

L'albero dell'arancio, la cui altezza può variare dai 50 cm ai 5 m, ha un notevole interesse decorativo sia per la bellezza di fiori e foglie sia per quella dei suoi frutti. Per tal motivo alcuni bouquets da sposa vengono preparati proprio con i tralci fioriti dell'arancio.
L'arancio, così come tutti gli agrumi, può essere coltivato anche in grandi vasi, con terriccio adatto e particolare attenzione agli attacchi crittogamici e parassitari. Si ricordi, però, che nelle regioni fredde, d'inverno, è preferibile ritirare gli agrumi in "arancera" o in locale luminoso per evitare che vengano colpiti dal gelo.
Seguici su Facebook
Le fotografie pubblicate nelle pagine di www.stelledegliiblei.it, ove non diversamente specificato, sono di proprietà esclusiva di Felice Placenti che ne è Autore e sono protette dalle leggi internazionali sul Copyright. Tutti i diritti sono riservati. Per l'acquisto delle fotografie occorre contattare l'autore. Ogni abuso sarà perseguito a norma di Legge.
responsive
LUOGHI, ITINERARI, ESCURSIONI
Indice generale
IL NATURALISTA DILETTANTE
Indice generale
L'ASTROFILO
Indice generale
www.stelledegliiblei.it          © 2011 - 2020 - Giada Scarnato - Felice Placenti.           All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu